Disordini temporomandibolari

Quel fastidioso dolore alla faccia, all'orecchio, alle tempie, al collo e alle spalle...e la mandibola bloccata

I Disordini TemporoMandibolari (DTM) sono un gruppo di disordini muscoloscheletrici che fanno parte della grande famiglia dei Dolori Orofacciali.

Per Dolori Orofacciali si intende l'insieme di quei dolori del viso, del collo e della testa che spesso affliggono molti pazienti.

Alcuni di questi dolori sono determinati da bruxismo, russamento e apnea del sonno.

Mentre in Italia queste patologie sono spesso affidate al dentista, si è notato che sempre di più è bene che la loro diagnosi e terapia venga affidata ad uno specialista di questo campo.

Infatti le cure odontoiatriche sono nella maggior parte dei casi inefficaci o comunque non necessarie.

La terapia è infatti quasi sempre conservativa e non coinvolge i denti.        

L'approccio dei centri più avanzati per il trattamento di questi disturbi, centri che sono gli Orofacial Pain Center delle più prestigiose università USA, prevede la collaborazione tra specialista odontoiatrico in dolore orofacciale, psicologo, fisioterapista, chirurgo maxillo-facciale.

 

Il dott. Castroflorio è membro dell'American Academy of Orofacial Pain e sulla base della formazione ottenuta durante un post-graduate course in orofacial Pain presso la Dental School della New Jersey University (USA), ha impostato l'approccio a questi problemi proprio sulla collaborazione tra i diversi specialisti come si fa nei centri USA più avanzati. Nei nostri studi di Torino e Neive infatti incontrerete:

Dott. Tommaso Castroflorio, ortodontista e gnatologo: è responsabile della diagnosi e terapia, coordina il lavoro dell'equipe e segue la terapia con bite o placche occlusali dei pazienti DTM

Dott. Luca Arturi, psicologo: è responsabile della risoluzione degli stati di ansia e depressione che spesso accompagnano i DTM

Dott. Mauro Banfi, fisioterapista e osteopata: è responsabile della terapia manuale di supporto muscolare e articolare, a livello della faccia, del collo e delle spalle. 

Dott. Alberto Diaspro, chirurgo maxillo-facciale: è responsabile della chirurgia minimamente invasiva, artrocentesi, eseguita sui pazienti che presentano gravi segni di artrite e artrosi dell'articolazione temporomandibolare

Abbiamo inoltre attivato consulenze esterne con uno specialista in neurologia ed uno specialista in pneumologia allo scopo di poter aiutare anche i pazienti sofferenti di cefalea o di disturbi del sonno, condizioni che possono sovrapporsi ai dolori orofacciali.

Il nostro studio rappresenta, pertanto, un punto di riferimento per i pazienti che soffrono di questi problemi, spesso frustranti e purtroppo cronici, alla ricerca di un percorso diagnostico e terapeutico efficace.

 

Disordini Temporomandibolari (TMD)

Il termine disordini temporo-mandibolari (DTM) racchiude una varietà di situazioni che coinvolgono i muscoli della masticazione e l’articolazione temporomandibolare (ATM), nonché le strutture associate. Il sintomo più frequente associato ai TDM è il dolore localizzato ai muscoli della masticazione, ma il dolore può essere presente anche nella zona dell'orecchio (al davanti), e/o delle articolazioni temporomandibolari (ATM).

Questo dolore può essere dovuto a traumi facciali, artrite infiammatoria o degenerativa o serramento e/o digrignamento dei denti (bruxismo da svegli e del sonno). A volte, i muscoli della masticazione, intorno all’articolazione temporomandibolare possono andare incontro a spasmo, causando dolori alla testa ed al collo e difficoltà di apertura della bocca. I pazienti possono avere anche un apertura limitata o asimmetrica della bocca e rumori articolari che vengono descritti come clik, crepitii o schiocchi articolari.

Come in altre patologie, la conoscenza del decorso naturale della malattia è necessario per guidare la terapia. Molti sintomi si risolvono con il passare del tempo ma in una percentuale non trascurabile di casi può passare un anno o più.

La terapia dovrebbe essere rivolta alla:

1. riduzione del dolore
2. miglioramento della limitazione funzionale
3. rallentamento della progressione della malattia

La terapia conservativa è la più indicata nella terapia dei DTM. Questa può includere cambiamenti di abitudini, medicamenti orali per il dolore, integratori alimentari ed apparecchi intraorali rimovibili. La chirurgia, peraltro minimamente invasiva e rivolta ad un numero limitato di pazienti, eseguita nel nostro studio, consiste nell'artrocentesi o lavaggio dell'articolazione temporomandibolare, manovra volta a ripristinare la mobilità del menisco articolare e la salute del liquido sinoviale, ovvero del liquido che lubrifica e nutre le nostre articolazioni

La diagnosi dei disordini temporomoandibolari non richiede l'esecuzione di esami strumentali come la kinesiografia, l'axiografia, la pedana stabilo-posturometrica: infatti l'uso di questi strumenti non è raccomandato né dalla ricerca scientifica, né dalle linee guida dell'American Academy of Orofacial Pain o dall'American Academy of Dental Researchers

 

http://www.aaop.org

http://www.aadronline.org/i4a/pages/index.cfm?pageid=3465#TMD

 

Basta un'accurata visita clinica, la storia del paziente, esami radiologici come TAC o risonanza magnetica dell'articolazione, e un eventuale monitoraggio notturno allo scopo di investigare il bruxismo del sonno per poter formulare una diagnosi e definire un piano terapeutico efficace ed efficiente.

 

I disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare (DTM) richiedono un approccio multidisciplinare.

Come molti altri disturbi muscoloscheletrici, i segni ed i sintomi dei DTM possono essere temporanei ed autolimitanti. Per questo una terapia conservativa è da prediligere mentre terapie invasive, di ricostruzione occlusale, capsule, ponti, impianti o di chirurgia invasiva dell'articolazione sono da scongiurare.

Nei casi più difficili, solo il lavoro di equipe, come nei nostri studi di Torino e di Neive, può portare a dei buoni risultati.

img

Implantologia

Implantologia
img

Odontoiatria per i bambini

Odontoiatria per i bambini
img

Sbiancamento

Sbiancamento
powered by dottcom