Sbiancamento

Lo sbiancamento dentale è una procedura che permette di migliorare il colore dei denti, rendendoli più bianchi.

Lo sbiancamento può essere utile per risolvere discromie dentali, dovute a patologie sistemiche oppure agli esiti di terapie con alcuni tipi di antibiotici, a caratteristiche genetiche sfavorevoli, al fumo, al passare del tempo e all'assunzione di cibi o bevande particolari, come caffè, liquirizia, tè e coloranti artificiali.

 

I prodotti che vengono utilizzati per lo sbiancamento contengono principalmente perossido di idrogeno e perossido di carbammide, impiegati in varie concentrazioni a seconda della tecnica che si intende utilizzare e delle esigenze del paziente.

 

Lo sbiancamento funziona grazie alla liberazione di ossigeno da parte del perossido di idrogeno o di carbammide nel momento in cui viene posto a contatto con i denti. Queste molecole di ossigeno vanno a disgregare le molecole dei pigmenti responsabili della discromia non rendendola più visibile.

 

Lo sbiancamento dentale agisce solo sui denti naturali, non agisce su corone protesiche, otturazioni o qualsiasi altro materiale da restauro presente nel cavo orale.

 

Dopo il trattamento sbiancante, eventuali corone protesiche od otturazioni potranno essere maggiormente visibili in quanto non più adeguate al nuovo colore raggiunto dai denti naturali. In tal caso potranno essere sostituite con altre dello stesso colore dei denti sbiancati.

Esistono svariati metodi per sbiancare i propri denti. Ferma restando l'importanza di una detartrasi periodica, ogni 6-12 mesi, è possibile rivolgersi al nostro studio anche per sottoporsi ad un trattamento sbiancante di odontoiatria cosmetica professionale (bleaching).

 

La tecnica maggiormente utilizzata si esegue direttamente nello studio dentistico e viene per questo definita "sbiancamento dei denti alla poltrona". Questa procedura sfrutta l'azione di agenti sbiancanti chimici ad alta concentrazione, potenziati da specifiche lampade che ne favoriscono l'azione in profondità.

Per lo sbiancamento domiciliare il dentista può realizzare nel suo studio mascherine personalizzate in silicone morbido, riproducenti l'esatta forma delle arcate dentarie del paziente. All'interno di queste mascherine viene inserita la giusta quantità di sostanze sbiancanti in gel - come il perossido di carbamide - e si procede con l'applicazione sui denti. Mantenendole in sede per un tempo variabile (secondo le indicazioni del dentista) e ripetendo l'operazione per circa una settimana, si ottiene un ottimo effetto sbiancante (paragonabile al bleaching alla poltrona).

img

Implantologia

Implantologia
img

Odontoiatria per i bambini

Odontoiatria per i bambini
img

Sbiancamento

Sbiancamento
powered by dottcom